Tifo Reggina
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Lfa Reggio Calabria: tre punti scaccia-crisi, Ragusa battuto e soliti rimpianti

Arriva la reazione amaranto dopo la pessima prova di Sant’Agata

La reazione che serviva. La Lfa Reggio Calabria ritrova la vittoria tra le mura amiche e lo fa con una prestazione convincente. Gli uomini di Trocini, sin dai primi minuti, hanno controllato la partita, beneficiando di un 4-3-3 in cui gli esterni d’attacco Renelus e Provazza hanno fatto la differenza. Tante le palle gol create, ma l’unica realizzazione del primo tempo è arrivata grazie ad un bel destro al volo di controbalzo di Provazza, ottimamente innescato da Perri.

Le parate del portiere Freddi hanno evitato che il parziale fosse ben peggiore per un Ragusa che, pur non essendo mai pericoloso, ha dimostrato di avere qualità sopra la media rispetto alla categoria.

 

Merito ulteriore per una squadra amaranto è sempre rimasta in controllo della gara e a metà della ripresa ha trovato il punto del 2-0. Lo ha realizzato Bolzicco, beneficiando di una torre di Girasole sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Marras. 

Nel finale è stato Marras a fissare il punteggio sul 3-0 finale arrivando in solitudine davanti alla porta oltre il novantesimo

 

Arrivano tre punti fondamentali nella corsa ai play off e anche qualche rimpianto per una squadra che nell’arco di questo campionato ha dimostrato di essere fin troppo discontinua. L’auspicio è che dopo una prestazione del genere non si debba più tornare indietro a prove opache come quelle viste negli ultimi tempi

Reggio Calabria – Ragusa 3-0, il tabellino

REGGIO CALABRIA (4-3-3): Velcea; Martiner, Girasole, Adejo, Porcino; Mungo (1′ st Salandria) , Barillà, Perri (32′ st Belpanno); Provazza (40′ st Provazza), Bolzicco (37′  st Ingegneri), Renelus (16′ st Marras). A disposizione: Martinez, Lika, Zanchi, Parodi All. Trocini
RAGUSA (3-5-2): Freddi; Porcaro, Mbaye, Magrì (21′ st Maltese); Cess, Oddo (27′ st Guerriero), Garufi, Ejjaki (21′ st Cardinale), Vitelli; Romano (37′ st Gigante), Reinero (37′ st Sinatra). A disposizione: Grasso, Azzaro, Musso, Celestre,All. Ignoffo

Ammoniti: Ejjaki, Velcea
Arbitro: Cortese di Bologna
Assistenti:  Scafuri di Reggio Emilia e Nasi di Reggio Emilia

Spettatori 3.695 di cui 41 ospiti

Marcatori: 20′ Provazza, 18′ st Bolzicco, 47′ st Marras

Recupero: 1′, 5′

Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Ferdinando
Ferdinando
1 mese fa

Una curva vuota….deserto assoluto….un immagine triste di una città rassegnata!!! Un reggino

Domenico
Domenico
1 mese fa
Reply to  Ferdinando

Reggio Calabria è la Reggina.
La fenice non è la Reggina.
Ecco spiegato perché sono in 1000 a seguire la fenice al Granillo

Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Al di fuori del risultato meritatissimo, voglio ringraziare quei tifosi che nonostante tutto non hanno mai mollato di sostenere la squadra amaranto, nemmeno nei momenti più bui.
Non come altri che sanno solo lamentarsi, anzi forse non aspettano altro che i risultati negativi, per poter gettare fangoe critiche.
Grazie di tutto

Articoli correlati

Gli amaranto sono certi del quarto posto, ma almeno in teoria potrebbero andare oltre...
Il difensore centrale si è tolto la soddisfazione anche di segnare nel giorno dello scudetto nerazzurro...

Dal Network

La squadra è ormai ad un livello che le consente di vincere praticamente tutte le...

L’incontro tra Maiello e Zola: una storia di perdono e riconciliazione. In una domenica che...

Nuova formula per la competizione che un tempo metteva di fronte la squadra che vinceva...

Altre notizie

Tifo Reggina