Resta in contatto

Settore giovanile

Reggina: si guarda alla prossima stagione. Ciccio Cozza in prima fila

In casa amaranto si attendono novità per la stagione in corso, ma intanto procede la programmazione: le giovanili in prima fila

Se la Prima Squadra ha fatto faville, meritando sul campo la promozione in B, il settore giovanile della Reggina ha vissuto un’annata pessima, sia dal punto di vista dei risultati sul campo, che sotto l’aspetto puramente organizzativo. Ennesimo responsabile esautorato, Alessio Spadaro, parecchia confusione nei quadri tecnici, nonostante tanti uomini con qualità e molti ragazzi da svezzare e con potenziale.

Inevitabile lavorarci su perché il patron Luca Gallo ha iniziato a avere più cura del vivaio e l’investimento sul Sant’Agata è atto proprio a costruire in casa i calciatori del domani, una strategia che ha fatto le fortune della fu Reggina Calcio.

Si partirà dunque dai responsabili delle varie aree. In questo senso, Antonio Tempestilli avrà voce in capitolo, ma presumibilmente il suo compito sarà quello di “amministrare” il Centro Sportivo, con deleghe più burocratiche che tecniche. Un ruolo di primo piano lo avrà Ciccio Cozza, molto apprezzato dal patron Gallo. L’ex capitano ha sin qui fatto più da scouting e attualmente i suoi compiti sono più un ibrido che qualcosa di definito e chiaro. L’ex 10 poi ha ancora una certa voglia di tornare ad allenare: la futura Primavera che sarà allestita stuzzica parecchio Cozza… . Per le altre squadre, inevitabile non puntare sui bravi Tobia Assumma e Mimmo Zito, che hanno dato ampia prova di poter svezzare i talenti amaranto.

Come annunciato dallo stesso Gallo, altre figure potrebbero rimpolpare i quadri tecnici, con particolare cura al settore scouting: il tutto sotto gli occhi del consulente tecnico Ennio Russo, sempre più influente nell’organigramma del sodalizio amaranto.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Settore giovanile