Resta in contatto

News

Bari, Scala: “Non possiamo parlare di fallimento se la Reggina sarà stata più brava di noi”

Il club manager biancorosso parla della situazione attuale dei Galletti e dell’emergenza coronavirus

Il club manager del Bari, Matteo Scala, intervenuto a radiobari, ha parlato dei temi importanti dell’attualità, come riportato da tuttobari

Dispiace per le porte chiuse: pur mettendo al primo posto la salute delle persone, è evidente che giocare un calcio a porte chiuse, soprattutto per noi che siamo sostenuti da un pubblico da Serie A, dispiace. Purtroppo si è ritenuto non se ne possa fare a meno: la sospensione avrebbe provocato disagi, dobbiamo continuare a giocare. Sarà un clima surreale“.

Sulla corsa al primo posto: “Noi non siamo inferiori a diverse squadre di B. Chiaro che in questo campionato spesso non si gioca a calcio, ci sono situazioni sporche, non agevolano il nostro gioco. Le regole sono queste, bisogna adeguarsi ed essere quasi perfetti per raggiungere l’obiettivo attraverso la vittoria del campionato o dei play-off. La società è ambiziosa, ha cambiato tanto, e sta facendo qualcosa di straordinario: non possiamo parlare di fallimento se la Reggina sarà stata più brava di noi. Non si può puntare il dito contro questi ragazzi. I pareggi fuori casa? Ci sono anche gli avversari. Se il Bari continuerà così arriverà a circa 80 punti, considerando gli altri anni è un risultato superiore a chi ha vinto nelle passate stagioni. Il Monopoli? E’ una candidata alla promozione, è di diritto ormai una squadra che può lottare al salto di categoria. Ha una grande identità e sa quello che vuole. Lo dico da tempo: c’è anche il Monopoli, e bisogna fare attenzione“.

Sulla partita di lunedì sera: “E’ una partita difficile, il Catanzaro è attardato in classifica ma assolutamente al livello delle prime

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News