Resta in contatto

News

Reggina, il Pordenone si conferma un osso duro, è 0-0 dopo i primi 45 minuti

Un palo centrato da Biondi e un’occasionissima per Crisetig su angolo di Edera le azioni più pericolose

Un primo tempo combattuto nel quale la Reggina non riesce ad imporre il proprio ritmo. Dopo i primi 45 minuti della sfida del Granillo il risultato è fermo sullo 0-0. Gli amaranto soffrono soprattutto in mezzo dove il Pordenone è in superiorità.

Il forfait di Montalto porta Baroni a rimescolare le carte in avanti. Senza prime punte di ruolo, Rivas è ancora il terminale offensivo di un reparto completato da Micosvhi a destra, Folorunsho in mezzo e Edera spostato a sinistra, Menez parte dalla panchina. Dietro Delprato vince il ballottaggio con Lakicevic.

La squadra di Tesser, squalificato (al suo posto in panchina c’è Strukelj) si conferma tosta ed è la prima dopo lungo tempo a mettere in difficoltà gli amaranto sin dall’avvio.

A creare maggiori apprensioni dalle parti di Nicolas è Biondi, che prima finisce a terra in area ostacolato da Crisetig, Sozza lascia proseguire, poi conclude dal limite centrando il palo alla destra del portiere amaranto. La risposta della Reggina soprattutto in un angolo di Edera calciato sul secondo palo, Crisetig ci arriva e rimette in mezzo dove nessuno riesce a ribadire in gol

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
12 giorni fa

Un osso duro certo abbiamo un allenatore che gioca in difesa

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da News