Resta in contatto

Approfondimenti

Reggina, Gallo: ‘Offese di stampo razzista in trasferta, questo è da censurare non una maglietta’

In una lunga intervista rilasciata alla Gazzetta del Sud il patron amaranto ha toccato diversi punti relativi al suo ruolo di patron amaranto, anche il famoso episodio legato alla maglietta con il Catanzaro

Quasi un anno e mezzo di distanza da quel derby con il Catanzaro. Una vittoria che, di fatto, aprì le porte della Reggina alla consapevolezza che avrebbe potuto dominare in lungo e in largo la Serie C 2019-2020.  Anche per effetto di un andamento favorevole di qualche episodio in quella gara.

A fare discutere, però, ci fu una maglietta di Luca Gallo.  “Lavati i pedi e va curcati” c’era scritto.  Una frase dialettale (neanche troppo reggina nella forma) che venne interpretata come un’offesa a Catanzaro.  Il patron amaranto è tornato sulla questione nell’intervista rilasciata alla Gazzetta del Sud: “Tornando a quella maglietta, io accetto le critiche di chi non ha gradito, ma non capisco quando mi si dice che un presidente queste cose non può farle, quando magari ci sono presidenti che fanno cose peggiori. Non l’ho mai detto finora, ma quest’anno, in una trasferta, io ed il mio entourage siamo stati trattati malissimo, con offese di stampo razzista. Credo che siano queste le cose da censurare, anziché una maglietta che non aveva certo lo scopo di offendere i tifosi catanzaresi”.

 

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

presidente quando quei signori verranno a Reggio li tratterete come meritano . Tutto qua .. Rispetto porta rispetto ….. in parole povere TIMPULATI RA MARONNA ….

Amaranto Ale
Amaranto Ale
1 mese fa

Grande presidente Lei è l invidia di molti ed in modo particolare dei denigratori cosentini Forza Gallo e Forza Reggina

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Approfondimenti