Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Reggina: la linea verde non manca

La squadra ha tanti calciatori attorno ai trent’anni, ma anche giovani interessanti

La Reggina per la stagione 2022-2023 ha puntato su tanti calciatori pronti. Elementi attorno ai trent’anni, con una comprovata esperienza nel campionato cadetto. Uomini che in un paio di stagioni, almeno nelle mire societarie, dovranno portare il club a lottare per il più ambizioso dei traguardi.
Tuttavia, tra gli elementi a disposizione di Filippo Inzaghi non mancano i giovani. Alcuni sono interessanti e diversi da subito potrebbero avere spazio.

Si parte dal portiere Ravaglia che è un classe ’99 e in partenza dovrebbe avere una maglia da titolare. Così come dovrebbe averla il terzino destro Pierozzi, classe 2001. A Genova, e forse anche alla prima in campionato, dovrebbe toccare al classe 2003 Fabbian.

Elementi che, pur non essendo di proprietà, assicurano premi di valorizzazione e una cifra per il minutaggio erogata dalla B. Attenzione, inoltre, ai classe ’98 Giraudo e Rivas. Loro sono di proprietà e solo da qualche mese non sono più under.  Se si considera che in rampa di lancia ci sono altri ragazzi come Agostinelli, Dutu, Di Stefano, Lombardi e Gavioli, si può dire che i giovani a questa squadra non mancano.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti