Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Calciomercato

Reggina, Taibi sugli attaccanti: “Vediamo prima Santander e Galabinov”. E il primo obiettivo è la sostenibilità

La casella del centravanti è una delle più importanti per una squadra del campionato cadetto

La Reggina non vuole fare follie sul mercato, perché non vuole più vivere estati come quella precedenti.  Lo si evince da quelle che sono state le dichiarazioni di Massimo Taibi a margine della conferenza stampa di Nikita Contini.

A partire dalla questione attaccante. Due importanti la Reggina li ha in rosa e, fino ad ora, non li ha mai potuti utilizzare.

“Santander e Galabinov – ha spiegato il ds –  si stanno riprendendo. Il primo sta bene, il secondo ha bisogno ancora di qualche settimana. Voglio vederli, se ci dessero garanzie non ha senso andare a fare folllie per altri attaccanti. C’è tempo fino al 31 gennaio. Si faranno le valutazioni, sempre tenendo conto della sostenibilità”

Tra i calciatori più importanti che sta trovando poco spazio c’è Lorenzo Crisetig. Per lui, però, il futuro sembra essere ancora a Reggio Calabria.  “Non ha mai chiesto  – ha chiarito Taibi – di andare via. Dalla Spagna non mi ha chiamato nessuno. Non posso parlare in nessun senso di lui in termini di mercato. Se mi chiedesse di andare via, io accontenterei tutti. Ed è chiaro che se parte qualcuno, prenderò altri”.

Taibi ha confermato che la Reggina ha chiesto informazioni per Bayeye del Torino, ma al momento l’ultima prestazione di Bouah (giocatore di proprietà) sta portando a valutazioni che potrebbero essere diverse.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Calciomercato