Tifo Reggina
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Facciolo dopo la vittoria su Reggio Calabria: “Avevo un debito con questa società, mi sentivo responsabile per quanto successo all’andata”

"Abbiamo lavorato sapendo che potevano venire qui a giocare con due attaccanti"

L’analisi del tecnico del Città Sant’Agata, Michele Facciolo, sulla vittoria dei suoi ai danni della Lfa Reggio Calabria non poteva non partire da quanto successo nel match d’andata, con quell’errore nella sostituzioni di un giocatore under che comportò poi la perdita a tavolino dell’incontro (vinto 2-1 sul campo):

“Avevo un debito con questa società e questi tifosi perché mi sentivo responsabile per quello che è successo all’andata. Domenica scorsa abbiamo fatto una brutta prestazione ma oggi ci siamo rifatti. I ragazzi mettono in campo il duro lavoro che facciamo durante la settimana. I primi dieci minuti la squadra era un po’ contratta e paurosa e la Reggina ci aggrediva e facevamo fatica ad uscire palla a terra, poi la squadra si è sciolta, la Reggina ha allentato un po’ la pressione soprattutto nella nostra costruzione bassa e lì siamo stati bravi. Già nel primo tempo avremmo potuto sbloccarla. Poi nella ripresa la squadra ha cambiato marcia, ha giocato in velocità palla a terra, trovando spazi nelle linee e lì li abbiamo messi in difficoltà. Abbiamo sbloccato e poi abbiamo avuto 2-3 situazioni in cui potevamo chiuderla”

“Noi durante la settimana guardiamo 3-4 partite della squadra che andiamo ad affrontare e la studiamo sia nelle gare contro squadre a specchio come siamo noi, sia con disposizioni diverse. Abbiamo visto la Reggina sia contro il Siracusa che contro la Gioiese e avevo un dubbio. Abbiamo lavorato sapendo che potevano venire qui a giocare con due attaccanti e quindi abbiamo deciso di impostare la gara partendo dal basso, studiando le soluzioni per poi andare a trovare un giocatore tra le linee che potesse mettere in difficoltà la Reggina. Il primo tempo abbiamo fatto più difficoltà perché loro ci concedevano meno spazi. Invece nel secondo abbiamo continuato con la stessa filosofia però abbiamo trovato più spazi e siamo stati bravi a sfruttarli”

Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Agos
Agos
1 mese fa

…scusate dove si trova Sant’Agata, è forse quella vicino all’Aeroporto di Ravagnese?

Benzino
Benzino
1 mese fa

a

Last edited 1 mese fa by Benzino
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

L’evidente resa dei nostri giocatori ha dato l’impressione che volessero restituire i tre punti dell’andata.

Articoli correlati

Il tecnico: "La Reggina ha grandi giocatori in tutti i reparti, gente di esperienza e...

Dal Network

La squadra è ormai ad un livello che le consente di vincere praticamente tutte le...

L’incontro tra Maiello e Zola: una storia di perdono e riconciliazione. In una domenica che...

Nuova formula per la competizione che un tempo metteva di fronte la squadra che vinceva...

Altre notizie

Tifo Reggina