Resta in contatto

Approfondimenti

Reggina-Monopoli, storie di ex: Scienza, mente del centrocampo in una stagione maledetta

L’attuale allenatore del Monopoli ha indossato, da calciatore, la maglia della Reggina, seppur in una stagione maledetta, la 1990-1991, con retrocessione in C1.

Una stagione da dimenticare, conclusa con la retrocessione in C1, probabilmente non per Giuseppe Scienza, che grazie alla Reggina ha potuto mettersi in mostra e guadagnare maglie prestigiose e presenze in serie A.

In amaranto nell’annata 1990-1991, tra le fila della famosa portaerei di benedettiana memoria, Scienza giocò 36 partite in quel campionato di B, segnando 4 reti.

Quella più importante il 17 febbraio 1991, 1-0 al Messina con rete del regista nato a Domodossola.

Scienza segnò anche contro l’Udinese e il Pescara, entrambe gare giocate al Comunale ed entrambe vinte, oltre alla rete nel 2-4 subito in casa dal Foggia di Zeman, all’ultima di campionato, con gli amaranto già retrocessi e i satanelli già promossi.

Ora allena il Monopoli, dopo le esperienze in panca con Alessandria, FeralpiSalò, Cremonese, Brescia (unica puntata in B), Viareggio e Legnano. In estate, peraltro, la Reggina aveva pensato a lui nei giorni della burrascosa exit-strategy di Toscano con la FeralpiSalò: poi le nozze tra gli amaranto e il tecnico reggino doc, mentre Scienza fu richiamato dal Monopoli, che sta guidando brillantemente al terzo posto in classifica.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Approfondimenti