Resta in contatto

Approfondimenti

Riapertura stadi: ipotesi 25-40% della capienza, anche la Reggina spera

A capienza ridotta gli impianti potrebbero ritrovare la gente, gli amaranto vogliono il loro dodicesimo uomo

Riportare la gente negli stadi. L’obiettivo vale ormai per la prossima stagione, ma è già il momento di studiare un sistema che possa rendere meno atipico il calcio di quanto non appaia in questi mesi con le porte chiuse.

Difficilmente le novità riguarderanno questa stagione, ma c’è un ragionevole ottimismo rispetto al fatto che presto si potrà assistere ad impianti pieni per il 25-40% della capienza.

La Lega Calcio sta, infatti, studiando un protocollo che possa essere approvato da Figc e Comitato Tecnico Scientifico del governo. Oggi i limiti parlano di 1000 persone per ogni spettacolo, l’obiettivo è spostare l’asticella verso l’alto per le manifestazioni sportive. Portare, ad esempio, 34.000 persone a San Siro non equivarrebbe a non rispettare il distanziamento sociale. Sarebbe, infatti, sufficiente fare in modo che le persone rispettino il distanziamento sociale.

Il principale nodo riguarda le vie d’accesso. Immaginare che migliaia persone debbano passare dallo stesso cancello e magari mettersi in fila è esattamente ciò che non si potrà fare.

Si attende di capire quale saranno la soluzioni, tenuto conto che si tratta di situazioni che si vedono, ad esempio, quando c’è da prendere un mezzo pubblico. Incrocia le dita anche la Reggina che spera nella prossima stagione di trovare un Granillo pieno per almeno un terzo (poco meno di 9.000 persone).

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti