Resta in contatto
Sito appartenente al Network

L'angolo dell'avversario

Penna in trasferta – Zei di ForzaMonza.it: “Al Granillo gara combattuta, Gytkjaer grave perdita”

Analisi della partita dello stadio Oreste Granillo con il collega del portale del nostro circuito, che ha parlato dei temi clou dell’incontro

La Reggina riceve la corazzata Monza, gara complicatissima per gli amaranto, ma la squadra di Baroni vuol collezionare punti molto preziosi in casa per avvicinarsi alla permanenza in serie B. Per parlare in merito alla partita di sabato pomeriggio, abbiamo interpellato il collega Francesco Zei, del portale gemello ForzaMonza.it.

Rispetto alla gara d’andata, che Monza si troverà di fronte la Reggina?

Sicuramente un Monza che ha cambiato modulo tattico. Infatti contro la Reggina non era stato ancora proposto da Brocchi il 4-3-3. Nuova veste tattiva che si è vista dalla gara contro il Venezia, pochi giorni dopo la vittoria contro la Reggina. Il 4-3-3 permette a Brocchi di sfruttare meglio il grande potenziale offensivo che gli è stato messo a disposizione. Inoltre, rispetto all’andata, il Monza ha anche sistemato la classifica e si trova veramente in lotta per la promozione.

Qual è stato l’impatto di Balotelli con la sua nuova squadra?

Guardando i numeri ottimo perché i suoi minuti in campo sono stati quasi sempre decisivi per il risultato finale. Va detto però che ancora non si è visto un Balotelli con una condizione fisica accettabile. Comprensibile visto che è stato fermo qualche mese prima di firmare per il Monza e che da quando è arrivato in Brianza ha dovuto fare i conti con qualche piccolo infortunio. Ma in questo campionato anche un Balotelli al 50-60% è capace di fare la differenza.

Si può dire che il reparto più forte e più in palla della squadra di Brocchi è la difesa?

Guardando i nomi si dovrebbe dire l’attacco ma siccome il campo ha sempre ragione è vero che ad oggi è proprio la difesa, o meglio la fase difensiva, il punto forte. Inoltre nelle ultime settimane è emerso prepotentemente Pirola che si è conquistato un posto da titolare e sta garantendo un rendimento molto elevato.

Ex speciale della gara è il reggino Nino Barillà: che tipo di contributo sta dando alla causa?

Sicuramente, come ha detto lui stesso pochi giorni fa, sta dando tutto per il Monza. Ma, anche a causa di un gioco non proprio fluido a centrocampo, anche Barillà va un po’ troppo a spasso per il campo. Brocchi sta lavorando sulle idee di gioco del Monza visto che ad oggi è proprio la manovra offensiva quella più complicata. Barillà comunque, essendo un giocatore di un’altra categoria, riesce a sopperire con le sue qualità alle difficoltà di gioco della squadra.

Che partita ti aspetti al Granillo?

Partita molto combattuta. Da una parte una Reggina che con Baroni sembra aver ripreso un percorso abbastanza positivo dall’altra un Monza che non può permettersi di perdere punti visto che la lotta per la Serie A è molto serrata. Nonostante la classifica e le difficoltà considero comunque la Reggina una big di questo campionato. Nel Monza peserà certamente l’assenza di Gytkjaer che ad oggi era l’attaccante più in forma a disposizione di Brocchi.

Cosa temere di questa Reggina che con Baroni ha cambiato passo?

Sicuramente la voglia e il carattere per una stagione che non sta andando secondo le aspettative. Ripeto che per me questo si può comunque considerare uno scontro diretto tra due grandi realtà della Serie B. Come detto Baroni sembra aver dato qualcosa in più alla squadra e i risultati in parte lo dimostrano. Il Monza dovrà tenere botta ma sicuramente ha le qualità per poter far risultato contro la Reggina.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da L'angolo dell'avversario