Resta in contatto

L'angolo dell'avversario

Capitolo multiproprietà, la FIGC slitta termine divieto: De Laurentiis soddisfatto

Anche Felice Saladini, in caso di promozione del Lamezia in C, avrebbe più tempo per compiere la propria scelta.

Il Consiglio Federale FIGC ha spostato il termine relativo al divieto di multiproprietà tra due società partecipanti a due campionati professionistici diversi, che adesso è fissato all’inizio del campionato 2028/29.

Soddisfatti i De Laurentiis, che hanno così la possibilità di programmare l’uscita di una tra Napoli e Bari. Lo stesso Felice Saladini, qualora il Lamezia Terme approdasse in C, avrebbe più tempo per compiere la propria scelta.

Ecco la nota della FIGC:

Il presidente federale ha portato a conoscenza del Consiglio le interlocuzioni avute nelle ultime settimane con i presidenti di Bari e Napoli, Luigi e Aurelio De Laurentiis, in merito al divieto di multiproprietà tra due società partecipanti a due campionati professionistici diversi (resta immutato l’impianto normativo dell’art.16 delle Noif per i club partecipanti allo stesso campionato con l’obbligo di immediata dismissione di una delle due società) con la richiesta di spostare in avanti l’entrata in vigore della norma transitoria, dal 2024/25 all’inizio del campionato 2028/29. A fronte di questa modifica, i presidenti di Bari e Napoli si sono impegnati a rinunciare a qualsiasi azione legale, ponendo fine a tutte le controversie in corso. Il Consiglio ha approvato all’unanimità.

LEGGI LA NOTIZIA SU LABARICALCIO

LEGGI LA NOTIZIA SU SIAMOILNAPOLI

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da L'angolo dell'avversario