Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Reggina: Menez pronto al rientro, ma molto dipende dalle strategie

Il francese ha osservato un turno di riposo per effetto della squalifica scontata contro la Ternana

La Reggina vince anche senza Jeremy Menez. Ed è una buona notizia, considerato che spesso la squadra aveva dato l’idea di essere un po’ dipendente del francese. Soprattutto nella prima parte di campionato.

I tre punti ottenuti dagli amaranto contro la Ternana senza il numero 7 sono stati anche l’occasione per ammirare una buona prestazione di Gabriele Gori. Il giovane centravanti si è mosso bene, ha calciato verso la porta e forse avrebbe meritato di trovare un gol per coronare nel migliore dei modi la sua prestazione.

Per  esprimere tutto il suo potenziale avrebbe probabilmente bisogno di giocare con continuità, ma il rinetro di Menez apre l’interrogativo su quali saranno le strategie di Inzaghi. All’orizzonte c’è un avversario che predilige il calcio difensivo e l’ex Milan avrebbe maggiormente caratteristiche che lo possono rendere il grimaldello per mettere in crisi il solidissimo assetto difensivo del Sudtirol. Tra le sue qualità ci sarebbe quella di non dare punti di riferimento.

Non è, però, da escludere che Inzaghi non scelta di utilizzare Menez come arma a partita in corso come, ad esempio, accaduto a Venezia o Como. In tutti e due i casi la Reggina ha beneficiato del cambio di passo offerto dai cambi riuscendo, alla fine, a vincere entrambe le partite.

 

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti