Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Reggina, salta l’appuntamento con la storia

La squadra di Pippo Inzaghi poteva scrivere un record che non era mai stato toccato nell’ultracentenaria storia amaranto

Alla fine la Reggina 2022-2023 non ce l’ha fatta a battere il record di vittorie esterne in un campionato cadetto. Ci era arrivata molto vicina, considerato che nella terzultima trasferta di Benevento era avanti fino a cinque minuti dalla fine.
Il pareggio contro i sanniti e le sconfitte contro Frosinone e Bari non hanno permesso agli uomini di Inzaghi a prendersi un posto nella storia. E questo sarà un altro dei rimpianti che si avrà in questa stagione, sebbene si tratti di un traguardo quasi “platonico”.

La Reggina si ferma a sette vittorie esterne, come era già accaduto nel 98-99, nel 2001-2002 e nel 2010-2011.  Le prime due, tra l’altro, furono promozioni e la terza era la stagione del play off perso a Novara.

Un primato solo sfiorato e che era tranquillamente raggiungibile, se si considera come sono maturate le sconfitte di Cosenza e Cittadella. Partite che sarebbero essere tranquillamente vittorie se avessero avuto un’evoluzone più “ordinaria”.  I granata hanno ribaltato da 0-2 sotto, mentre i rossoblu hanno vinto pur trovandosi sotto al 90′.

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti