Resta in contatto

News

Rigori, complotti e credibilità

I giorni della bufera tra le prime della classe: si infiamma la corsa alla B.

Rigori e complotti, a reti unificate. Tra Reggina, Bari e Ternana un duello senza esclusioni di colpi, sopratutto via microfoni e social. Si, perché se in campo la Reggina ha sin qui meritato di stare in vetta e di giocarsi le sue chance per la B diretta, fuori le chiacchiere sono arrivate ben prima di…Carnevale.

I rigori non assegnati alla Ternana domenica hanno fatto sbottare il tecnico delle Fere Gallo, che senza alcuna remora ha adombrato favoritismi verso gli avversari diretti. Il popolo rossoverde si è sollevato e ha chiesto a gran voce l’intervento del club nelle sedi adeguate, al punto di chiedere egual trattamento rispetto a Bari e Reggina.

A nostro modestissimo avviso è in ballo qualcosa di ben più grande della vittoria del campionato: la credibilità della C stessa. In epoca di tecnologia, è impensabile restare a guardare la VAR altrui, ma eventualmente pensare a come introdurla anche in terza serie: come, quando e in che modalità lo devono stabilire i dirigenti. Altrimenti diventa una sorta di “farsa legalizzata” e chi subirà umani errori si rivolgerà al “fatal complotto” o al “Grande Vecchio” che tira i fili. E una C moribonda sotto l’aspetto economico e con un organico pachidermico che prosciuga le infine risorse a disposizione, non ha bisogno di un’altra autostrada verso la sparizione definitiva.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News