Resta in contatto

News

Pincolini: “Dieci giorni per rimettere a punto una squadra”

Lo storico preparatore atletico del Milan e della Nazionale di Arrigo Sacchi ha spiegato le tempistiche per far ritrovare alle squadre una condizione accettabile

Vincenzo Pincolini, storico preparatore atletico del Milan e della Nazionale Azzurra guidata da Arrigo Sacchi, parlando a La Repubblica ha spiegato come una squadra può tornare in forma per tornare in campo dopo il periodo di stop:

Il calciatore per natura ha bisogno di una motivazione la cosa più importante da non perdere è quella. Prima ancora della forma fisica, i due aspetti sono strettamente legati. Con altri preparatori e allenatori ci sentiamo spesso per telefono. Io ho consigliato di raccomandare ai calciatori un piano preciso, tabellare. Per dire alle 9,30 il primo lavoro fisico, poi magari alle 12 la riunione in teleconferenza della squadra o almeno parte di essa, con allenatore, tecnici, preparatore etc. E ovviamente una precisa dieta e cura alimentare, con la bilancia da consultare e appuntare ogni giorno”.

Continua Pincolini: “Ovviamente in questo momento non si può fare molto di più. L’importante è fare un lavoro che serva soprattutto alla prevenzione. Quando si riprenderà si andrà subito forte e il rischio infortuni sarà alto, quindi bisogna prevenire il più possibile. Penso che in sette, dieci giorni poi si possa rimettere a punto la squadra sotto tutti i profili, se lo stop non sarà troppo lungo. Ma decisivo, per il giocatore, è darsi uno scopo ed esserci con la testa fin da subito“.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News