Resta in contatto

News

La Reggina dei sogni con i reggini: Missiroli, Barillà e Nicolas Viola, ma non solo

Il patron Luca Gallo ha promesso i fuochi d’artificio in caso di salto in serie B. Il sogno dei tifosi sono tre calciatori reggini doc: tanti altri ex amaranto potrebbero fare al caso del club…

Se andremo in B, lo facciamo per puntare alla vittoria“. Pensiero e parole di Luca Gallo, patron della Reggina, intervenuto sui canali ufficiali del club per rispondere alle domande dei tifosi, che non solo ha alzato il mirino e annunciato le sue intenzioni di successo anche tra i Cadetti, ma ha promesso ai suoi supporters molti colpi doc.

I tifosi hanno in testa tre innesti che potrebbero benissimo giocare in serie A, anche perché due lo fanno già: si tratta di Nino Barillà, Simone Missiroli e Nicolas Viola. Due nati in Città, uno della Provincia, ma tutti e tre cresciuti al Sant’Agata e capaci di fare tutto il percorso delle giovanili sino al debutto in Prima Squadra.

Parma, Spal e Benevento potrebbero ricevere la richiesta dei tre calciatori di essere liberati per tornare nella loro Reggina, per il centrocampo amaranto che potrebbe militare in B, una vera e propria manna dal cielo. Gallo non ha smentito l’interesse verso i tre calciatori, la caccia è di fatto aperta: naturalmente, la condizione necessaria e sufficiente è la conquista della serie B da parte dei ragazzi di Toscano.

Tra A e B, ma non solo, sono ancora molti i calciatori cresciuti nel vivaio della fu Reggina Calcio che potrebbero fare al caso della squadra amaranto.

Tra i difensori, ancora in campo i vari Coppolaro, Di Lorenzo, Adejo, Bochniewicz: solo il napoletano è irraggiungibile, considerando che è un punto fermo della squadra di Gattuso. Mauro Coppolaro milita nellas Virtus Entella, Dani Adejo nella A greca, al Pas Lamia, mentre Bochniewicz è tornato in Patria e gioca nel Górnik Zabrze.

In B potrebbero fare al caso della Reggina anche il trio di centrocampisti Maita, Dall’Oglio e Aloi. Il primo è però diventato punto fermo del Bari di Vivarini, Dall’Oglio è invece ancora al Catania e dopo le ottime stagioni al Brescia, un infortunio ne ha limitato la crescita, mentre Salvatore Aloi si è espresso su buoni livelli al Trapani ed è un calciatore che può ancora dare tanto.

A Livorno c’è il reggino Toti Porcino, tornato in amaranto nell’estate del 2016 e poi volato a Catania nel gennaio 2018: potrebbe essere una valida soluzione per la fascia sinistra.

In attacco è all’altezza della serie B anche un certo Fabio Ceravolo, in forza alla Cremonese, ma che potrebbe anche essere allettato da un ritorno in Calabria.

Una Reggina con un’anima reggina: con Barilla, Missiroli e Nicolas Viola a dare l’esempio…

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News