Resta in contatto

News

Coronavirus, il calcio calabrese si stringe attorno a mister Vanzetto

L’ex calciatore e attualmente vice allenatore del Castrovillari perde il padre e i nonni a causa del Covid-19

Perdite su perdite. E’ ciò che sta causando il Coronavirus, una pandemia che continua imperterrita a provocare vittime portando dolore tra le famiglie di esse. Un virus, quello che ormai sta circolando nel nostro paese da oltre un mese, che ha colpito anche la famiglia di Leonardo Vanzetto (attualmente tecnico del Castrovillari, in Serie D, ed ex giocatore di diverse squadre calabresi, tra cui la Reggina), il quale ha infatti subito la perdita del padre e dei nonni, deceduti in quel di Bolzano, città natale di Leo.

Origini calabresi (da parte della madre) per il tecnico bolzanino, che proprio in Calabria ha scritto le pagine più importanti della sua carriera (circa 600 presenze per l’ex centrocampista). Dopo aver iniziato la sua carriera giocando a Bolzano prima e Conegliano Veneto poi, Vanzetto si trasferì nella primavera della Reggina nell’estate del 1988, restandoci per una stagione nella quale ottenne anche qualche panchina in Serie B con la prima squadra. Poi il passaggio al Nicastro nell’estate successiva e da lì le esperienze con Catanzaro, Vibonese, Rossanese, Vigor Lamezia, Cosenza, Rosarnese, Paolana, Amantea e Scalea, prima di iniziare la carriera da allenatore che lo ha visto protagonista in diverse panchine calabresi nei campionati dilettantistici.

Oggi, il calcio calabrese si stringe attorno al dolore di mister Leonardo Vanzetto, al quale anche noi di TifoReggina.it mandiamo un caloroso abbraccio in un momento difficile come questo.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News