Resta in contatto

Amarcord

Reggina, 20 maggio 2007: la rimonta contro l’Empoli avvicina la salvezza (VIDEO)

Sotto di tre gol a fine primo tempo, gli amaranto compiono una vera impresa. Decisivo nel finale il rigore trasformato da Amoruso

Venti maggio 2007, penultima giornata di Serie A, contro l’Empoli la Reggina sta per vivere l’incubo chiamato retrocessione in Serie B. Infatti a fine primo tempo gli amaranto di Walter Mazzarri sono sotto di tre gol e lo stadio Castellani comincia a festeggiare quella che potrebbe essere una storica qualificazione in Coppa UEFA. Alla squadra di casa basta solo un punto per centrare l’obiettivo Europa.

Quella che per i tifosi dello Stretto sembra essere una delusione si trasforma in impresa. La Reggina torna in campo trasformata: segna Vigiani al 50′, poi Amoruso al 56′, 3-2 e calabresi tutti all’attacco. Ma non basta: per puntare al miracolo gli amaranto devono trovare il gol del 3-3 e sperare che il Catania, diretta concorrente, non vinca in casa della Sampdoria.

L’Empoli resiste agli attacchi della Reggina fino al 38′ del secondo tempo, quando l’arbitro Farina assegna un calcio di rigore alla squadra ospite dopo una trattenuta su Lucarelli. Dagli undici metri va Amoruso e segna, ma il direttore di gara ordina la ripetizione, visto che alcuni giocatori della Reggina erano entrati nell’area di rigore prima del fischio.  “Nick Dinamite”, così chiamato dai suoi tifosi, si ripete, il pallone supera il portiere azzurro ed è 3-3.

Rimonta completata e triplice fischio. La Reggina è sempre più lontana dalla retrocessione, dato che la Sampdoria ha battuto il Catania. Nonostante la classifica ancora li condanni, gli amaranto esultano come fossero già salvi, salvezza che arriverà una settimana dopo contro il Milan.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Amarcord