Resta in contatto

News

Reggina, riparte il progetto Granillo: project financing e manifestazione d’interesse

Fabio De Lillo ai microfoni della Gazzetta del Sud ha spiegato come si evolveranno le cose affinché l’impianto di Viale Galileo Galilei diventi una struttura pienamente nella disponibilità del club

Si torna a parlare di stadio. Lo fa una new entry nei quadri dirigenziali della società amaranto, il romano Fabio De Lillo. Si occupa, infatti, dei rapporti con le istituzioni e la sua figura risulta chiave nell’interlocuzione con il Comune per la questione Granillo.

L’operazione – spiega alla Gazzetta del Sud – sarà attuata a costo zero per la Reggina che metterà il 20% a garanzia del valore. Ipotizziamo che l’opera costi 10 milioni di euro, la Reggina impiegherà 2 milioni, facendosi finanziare dall’Istituto del Credito Sportivo presieduto da Andrea Abodi, che è già stato personalmente a Reggio visionando i luoghi (incluso il Sant’Agata) con i propri tecnici. Tale cifra prevedrà una rata mensile che sarà pagata dalla parte profit. Quest’ultima troverà una risonanza e uno sfogo superiori adesso che la squadra è in Serie B. Gallo, in passato ha avuto contatti con grandi ditte a livello europee. L’intento è di trasformare l’impianto in uno stadio moderno con materiale eco-sostenibile, pannelli fotovoltaici, tutte le coperture a protezione degli spettatori che beneficeranno di ogni comfort. La Reggina presenterà un project financing all’Amministrazione municipale che la valuterà dal punto di vista amministrativo, in Giunta e in Consiglio. Il Comune produrrà quindi una manifestazione d’interesse. Nell’ipotesi di un rilancio di qualche altro proponente, la Reggina potrà contro rilanciare, pareggiando l’offerta e aggiudicandosi i lavori, come prevedono le norme in materia”.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News

L'angolo del Sì!Happy

Vedi tutte le offerte a REGGIO CALABRIA su Sì!Happy

Altro da News