Resta in contatto

Approfondimenti

Reggina, perché Rolando può davvero andare via

Alfredo Pedullà ha segnalato l’interesse del Bari per l’esterno destro, ma dietro l’eventualità c’è un discorso più ampio

L’impatto di Gabriele Rolando sul campionato di Serie B era stato davvero importante. L’ex esterno di Palermo e Sampdoria nella gara d’esordio a Salerno aveva dato dimostrazione di come questo potesse essere l’anno della sua consacrazione.

Qualche problema fisico di troppo ha fatto si che il suo grande stato di forma a livello fisico abbia dovuto subire le conseguenze di chi si è dovuto fermare per noie muscolari.

Tuttavia, quello che probabilmente cambierà il suo anno alla Reggina è stato il cambio dell’allenatore.  Con Marco Baroni la Reggina gioca con due esterni per fascia: un terzino e un calciatore con qualità offensive importanti.

Gabriele Rolando ha il torto (o il merito, a seconda dei punti di vista) di essere un calciatore in grado di mischiare bene le due fasi, ma forse di non eccellere in nessuna delle due. Questo, unitamente ad una gamba importante sulle lunghe gittate, lo rende un elemento per quelle squadre che giocano con il 3-5-2 o, in alcuni casi, con il 3-4-3.

E non sono un caso le contingenze emerse negli ultimi tempi.  Il poco spazio avuto da quando è arrivato Baroni e soprattutto da quando ha recuperato Situm, ma anche e soprattutto il segnalato (da parte di Alfredo Pedullà) forte interesse del Bari.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Approfondimenti