Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Reggina, come cambia la classifica dopo i risultati del 18° turno

Invariate le ultime posizioni in classifica, gli amaranto falliscono l’occasione di staccare le zone calde

Con il posticipo tra Spal e Reggiana ha chiuso i battenti anche la 18ª giornata del torneo. Un turno che avrebbe potuto regalare gioie alla Reggina se non fosse arrivata la sconfitta di misura contro il Lecce. Dietro le inseguitrici hanno, infatti, rallentato e fare punti contro i salentini avrebbe permesso alla squadra di Baroni di allungare sulla zona a rischio e tenersi a poca distanza da posizioni più lusinghiere di classifica.

Hanno lasciato l’intera posta in palio infatti l’Ascoli, battuto di misura in casa del Cittadella, la Virtus Entella caduta 2-1 al Bentegodi contro il Chievo, il Pescara, 0-2 casalingo per mano della Cremonese e da ultima la Reggiana, superata proprio nel posticipo dalla Spal (2-0). Ultime posizioni che restano quindi invariate con Ascoli fanalino di coda a 13 punti, Virtus Entella a 14, Reggiana a 15 e Pescara a 16.

Affianca il Pescara il Cosenza di Roberto Occhiuzzi che in rimonta conquista un punto importante in casa del Monza. Mentre si allontana la Cremonese, che vola a 18 punti grazie al successo sul Pescara.

Più su tocca quota 20 il Vicenza che ferma sullo 0-0 il Frosinone e si fa sempre più precaria la posizione del Brescia (a quota 21) battuto 1-0 dal Pisa.

In vetta l’Empoli conferma il proprio primato, al momento indiscusso, con la manita rifilata all’ex capolista Salernitana.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti