Resta in contatto

Approfondimenti

Scarpi: ‘Ho la Reggina nel cuore, grande città, grande tifo: merita la Serie A’

Il portiere ha giocato per un biennio a Reggio a metà anni 90 lasciando una traccia  tangibile

Due anni. I primi da professionista. Sono quelli che Alessio Scarpi ha trascorso a Reggio, lasciando un segno indelebile. Molti tifosi sono legati ad un portiere che, all’epoca, dimostrò subito di essere di altro livello rispetto alla Serie B che gli amaranto all’epoca disputavano.

Una salvezza all’ultima giornata con quattro clamorose vittorie consecutive nelle ultime quattro giornate con Gagliardi in panchina.  Un’altra più tranquilla.   Il posto da titolare lo prese dopo un 7-0 che il Genoa inflisse alla Reggina, facendo perdere il posto a Sandro Merlo.   Oggi Scarpi, guarda caso, è l’allenatore de portieri dei grifoni.

“Di Reggio – ha detto ai microfoni di Tutti Figli di Gallo su Reggina TV –  ho dei bellissimi ricordi. È stata la mia prima esperienza da professionista.  La Reggina ce l’ho nel cuore”.

“Jeu  – ha incalzato – a Reggina l’haiu nto cori”.  Quasi a voler sottolineare che il suo ricordo è nitido.

“Per me  – ha ricordato – i due anni a Reggio sono stati i primi da professionista. Un ricordo bellissimo  di tutti i tifosi. Di una terra magnifica. Sono sempre stato bene. Mi sono ripromesso di tornare a fare una passeggiata sul lungomare che mi manca tanto”.

All’epoca il club amaranto non aveva ancora acquisito il blasone derivante dai tanti anni trascorsi in massima serie.

“La Reggina  – ha ricordato – si è meritata la Serie A. Ha un grande tifo. Una grande città, Mi auguro che la Reggina torni in quel palcoscenico. Se la merita tutta”.

Scarpi giocò in due Reggina che ebbero grandi bomber. 18 reti per Aglietti nella stagione 1995-96 e 24 per Dionigi in quella 1996-97  . “Due grandi attaccanti – ha ricordato Scarpi –  con caratteristiche diverse. Adesso sono due grandi mister. Posso solo fargli i complimenti”.

Oggi Scarpi continua a seguire gli amaranto. “Parecchi ragazzi – ha sottolineato –  vengono dal Genoa e mi fa piacere che ci sia un legame tra le due società. Ho visto l’ottimo pareggio a Cosenza, io seguo la Reggina e la tifo sempre”.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti