Resta in contatto

Approfondimenti

Reggina, Bellomo si riprende la scena

Quarantacinque minuti di assoluta qualità per il fantasista barese che irrompe con forza nelle scelte di Baroni

Dopo esser finito nel dimenticatoio e aver guardato i suoi compagni dalla panchina senza neanche giocare un minuto nelle ultime tre partite, Nicola Bellomo conquista la palma di migliore in campo (assieme a Folorunsho) nel match contro il Pordenone.

È stato il numero 10 a cambiare l’inerzia di una sfida dura e spigolosa, in cui la Reggina, per la prima volta, ha fatto fatica ad imporre gioco ed in cui l’organizzata squadra di Tesser aveva le redini della manovra. È stato Bellomo a regalare fantasia, estro, creatività ad una squadra che, senza Menez, ne era rimasta priva. Sempre lui a prendersi rischi e azzardi che altri non potevano assumersi.

Ha scambiato con Folorunsho in quell’azione fantastica che ha portato al vantaggio amaranto. Un pallone perfetto quello servito al compagno, messo in area con i giri giusti ben conoscendo i tempi di inserimento dell’italo-nigeriano. Si è ripetuto servendo in profondità ad Okwonkwo un altro cioccolatino che l’attaccante ha però spedito sul fondo. Ha mostrato classe cristallina, tanta qualità e grande determinazione.

Grinta, fame, voglia di dimostrare che a 30 anni appena compiuti si è ancora decisivi, ma soprattutto il desiderio di sconfessare chi crede che Bellomo non serva a questa Reggina.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
2 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
ciccokozza
ciccokozza
11 giorni fa

Sottoscrivo in pieno

Pino
Pino
11 giorni fa

Bellomo è imprescindibile è l unico in grado di fare la differenza

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Approfondimenti