Resta in contatto

Approfondimenti

Reggina-Empoli, Dionisi: “Mi aspetto una Reggina chiusa ma non giocherà di rimessa”

Il tecnico dei toscani nel pre-gara elogia il girone di ritorno degli amaranto

Alla vigilia della gara del Granillo il tecnico dell’Empoli Alessio Dionisi, incontrando la stampa, ha avuto parole d’elogio nei confronti della Reggina “La Reggina è una squadra che sta facendo bene – ha detto – con giocatori forti e un allenatore che ha dato un’identità che si vede e si riscontra. Per noi è uno stimolo in più, affrontiamo, come nella partita precedente, una squadra in salute e vogliamo dimostrare di esserlo anche noi. Dobbiamo dare ancora prova a noi stessi che ci siamo e che vogliamo continuare. La Reggina è una squadra che concede poco e in quel poco che concede prende pochi gol. È una squadra che ha una sua identità, come dicevo, e che cerca di costruire i suoi successi anche sul singolo gol di vantaggio. È cambiata rispetto all’andata e noi dobbiamo essere più bravi di quanto non lo siamo stati allora perché sarà una partita diversa.”

A chi gli chiede se si aspetta una Reggina chiusa, Dionisi risponde: “Mi aspetto una Reggina chiusa ma non che giochi di rimessa. È la miglior difesa del girone di ritorno, prendono pochissimi gol perché difendono da squadra, quindi mi aspetto una Reggina chiusa ma non che giochi di rimessa, che gioca sulle proprie qualità, le qualità importanti dei giocatori che hanno. Penso che saremo comunque più noi a dover fare la partita.”

Per il match Dionisi recupera Stulac ma non Nikolau: “Qualcosa cambierà perché qualcuno è stanco e non sarà disponibile, quanto non lo so ma chiunque sarà chiamato in causa farà bene”

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Approfondimenti