Resta in contatto

Approfondimenti

Galliani a novembre: “La Reggina ha una storia. Cosa le manca di più? Il suo pubblico”

Il club amaranto ritrovano sulla propria strada un avversario che più volte è stato incrociato negli anni

Adriano Galliani non è più al Milan, ma al Monza.  La Reggina non è più di Lillo Foti e oggi ha un’altra proprietà. Sono i nuovi capisaldi delle circostanze rinnovate in cui torna la sfida tra il club dello Stretto ed uno dei più vincenti dirigenti della storia del calcio italiano ed europeo.

E l’attuale amministratore delegato del Monza non ha certo dimenticato gli anni di sfide epiche, in un rapporto comunque amichevole tra il Milan di allora e la Reggina di Lillo Foti.

Non è un caso che, lo scorso novembre, aveva rilasciato dichiarazioni significative.  “La Reggina – disse –  ha costruito una buonissima rosa, all’interno della quale non mancano calciatori di livello. Ha una storia alle spalle e può costruirsi un ruolo in questo campionato”.

Era il 14 novembre e le sue parole furono rilasciate alla Gazzetta del Sud.  Un’uscita che si riferiva alla rosa di allora, ma che resta assolutamente valida  in quanto ad attestati di stima verso la tradizione della squadra.

Quando gli chiesero cosa, fino a quel momento, fosse mancato alla  Reggina rispose: “Sicuramente il pubblico. Reggio Calabria è una piazza appassionata, io stesso ai tempi del Milan ho potuto constatare dal vivo il grande tifo del Granillo”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Comment
Inline Feedbacks
View all comments
Commento da Facebook
Commento da Facebook
1 mese fa

Zio fester

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Approfondimenti