Resta in contatto

Approfondimenti

Reggina, rush finale con un Situm in più: quasi un simbolo dell’evoluzione della squadra

Il croato pare uno dei giocatori più in palla e con i problemi fisici alle spalle diventa un elemento fondamentale

Mario Situm è stato a lungo un calciatore che Marco Baroni non ha potuto utilizzare.  Il croato ha avuto mesi difficili per effetto di problemi muscolari che gli hanno dato tormento. Quando poi resti fuori per qualche settimana, recuperare posizioni in un ruolo di “gamba” come quello dell’esterno diventa particolarmente complicato. Soprattutto se la concorrenza è folta come nel caso della rosa della Reggina.

La sosta, invece, ha permesso a Baroni di rimetterlo in pari con i compagni e di dargli fiducia. A Venezia è arrivato il gol che ha chiuso la contesa del Penzo, a Cittadella un suo pallonetto stava diventando la seconda rete consecutiva.

E si tratta di un recupero fondamentale per la Reggina, dato che il croato ha caratteristiche senza eguali. A partire dal fatto che è un elemento abituato a giocare da esterno alto e con il piede invertito. Ogni sua giocata o movimento suggerisce quanto quella posizione sia una sorta di abito ritagliato alla perfezione su di lui.

E, volendo, rappresenta un po’ il simbolo di un progetto corretto in corsa.  Era stato preso per giocare quinto in un 3-5-2. Una posizione che aveva occupato negli ultimi anni di carriera, ma che era abbastanza lontana da quella che lo aveva reso un giocatore importante di Serie B ai tempi dello Spezia.

Oggi rivederlo al suo posto e fare la differenza diventa un po’ il simbolo di un progetto tecnico-tattico nato male e corretto in corsa, anche con l’avvento di un allenatore come Baroni che a gennaio ha provveduto al restauro della rosa con indicazioni date in prima persona.

 

 

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Amaranto Ale
Amaranto Ale
8 giorni fa

Situm la base di partenza della prossima stagione

Commento da Facebook
Commento da Facebook
8 giorni fa

Giocatore di categoria superiore

Amaranto Ale
Amaranto Ale
8 giorni fa

Uomo di categoria superiore ha avuto il coraggio di professare il suo credo dedicando il goal Gesu non è da tutti grazie Mario

Advertisement
Advertisement

Altre notizie dalla città

Powered by Good Morning News
Advertisement

Altro da Approfondimenti