Resta in contatto

Approfondimenti

Reggina, Taibi racconta la sua esperienza con il Covid: “Ti toglie le forze”

In isolamento nella sua casa di Modena il Ds amaranto esprime rammarico per non poter stare vicino alla squadra

Attraverso un’intervista rilasciata alla Gazzetta del Sud il direttore sportivo amaranto Massimo Taibi racconta la sua esperienza con il covid. È lui, infatti, uno dei due positivi tra il gruppo staff della Reggina.

“Domenica avevo tirato un sospiro di sollievo – dichiara- in quanto il primo tampone a cui mi ero sottoposto risultava negativo. Da lì a poco, tuttavia, ho cominciato ad avvertire sintomi strani. Una stanchezza mai provata in vita mia, tosse, dolori lancinanti alla schiera, temperatura che cominciava a salire. Insomma, avevo già capito di avere contratto il virus.”

Per il ds è subito scattato l’isolamento al fine di contenere la diffusione del virus.

“Sono a casa mia a Modena in isolamento e sto seguendo tutte le procedure richieste in questi casi. Quella del Covid è un’esperienza molto brutta, non pensavo di doverla vivere sulla mia pelle. Ti toglie le forze, devi essere bravo a non farti prendere dalle angosce. La preoccupazione maggiore è per i miei familiari, spero tanto di non aver contagiato nessuno.”

Oltre alle conseguenze della malattia e alla preoccupazione per le condizioni dei suoi familiari, Taibi convince con il rammarico di non poter stare vicino alla squadra in questo momento tanto delicato e decisivo del campionato

“C’è la rabbia di non poter stare vicino alla squadra in un momento così importante. Molto probabilmente – afferma – sarò costretto a saltare la trasferta di Cremona, ma spero tanto di essere al Granillo contro l’Ascoli”

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti