Resta in contatto

News

Reggina, il tallone d’Achille sono gli Under: uno solo di proprietà degli amaranto

Gli amaranto devono particolarmente lavorare nel reparto giovani: necessari avere almeno quattro Under italiani

La Reggina attende la risposta di Marco Baroni, ma intanto il direttore sportivo Taibi deve provare ad inventarsi qualche operazione qualità/prezzo utile a puntare a migliorare l’undicesimo posto della stagione conclusa lo scorso 10 maggio.

Restano, naturalmente, in ballo le regole per la formazione dell’organico, in particolare per quel che concerne gli Under e gli Over.

Per quel che concerne i calciatori con lo status Over, il limite si ferma al 31 dicembre 1997: Stavropoulos, ad esempio, non è più Under, ma va incluso tra gli Over.

Il limite degli Under parte dall’1 gennaio 1998 e la Reggina è decisamente a corto in tal senso. A libro paga c’è il solo Mastour, di ritorno dal prestito al Carpi in serie C, che vanta un ulteriore anno di contratto ma che presumibilmente è fuori dai piani tecnici della Reggina.

Il club amaranto, per una questione di obblighi regolamentari, dovrà rintracciare almeno quattro-cinque Under italiani e difficilmente, qualora restasse Baroni alla guida della squadra, si attingerebbe dalla Primavera amaranto.

Intenzioni di mercato, la Reggina lavora in vista della prossima stagione.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News