Resta in contatto

Euro 2020

C’è anche un po’ di Reggina nella vittoria azzurra contro l’Austria

Centoventi minuti in campo per entrambi i due ex amaranto Acerbi e Di Lorenzo

Una vittoria sofferta più del previsto, figlia del sacrificio e dell’abnegazione. Un successo che proietta la Nazionale Italiana ai quarti di finale del campionato europeo. L’Italia c’è e c’è anche qualche nota di amaranto.

I due giocatori ex Reggina, Giovanni Di Lorenzo e Francesco Acerbi, giocano per l’intera durata della gara contro l’Austria, ben 120 minuti ergendosi a baluardi difensivi al cospetto di una Nazionale, quella allenata da Franco Foda, che sorprende e impegna oltre le aspettative gli azzurri.

Per l’esterno del Napoli, cresciuto calcisticamente in riva allo Stretto una prova più di contenimento che di spinta, una prestazione attenta e senza sbavature.

Per il centrale della Lazio, a Reggio nel torneo 2010-2011, oltre alla solita prova di sostanza e concentrazione dietro, anche l’assist servito da terra a Pessina per il gol del momentaneo 2-0 che di fatto regala il passaggio del turno all’Italia.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Euro 2020