Resta in contatto

News

Pordenone-Reggina, giusta “X” tra due squadre che non meritavano di vincere

Arriva un pari in trasferta per gli amaranto

Non è stata una bella partita quella tra Pordenone e Reggina.   I neroverdi hanno mostrato tutte le difficoltà di chi veniva da quattro sconfitte consecutive.  Gli amaranto hanno dato l’idea di avere meno birra in corpo rispetto agli avversari.

Nel primo tempo, nonostante il controllo sul match, la squadra di Aglietti non è stata in grado di affondare il colpo su una squadra che prestava il fianco di fronte alle combinazioni che portavano a innescare spesso gli esterni.  Gli amaranto si sono spesso persi sul più bello, senza praticamente mai tirare in porta.

L’episodio da cui è maturato lo svantaggio, sul finale del primo tempo, è una situazione a difesa schierata su cui l’inserimento di Magnino doveva e poteva essere letto in altra maniera. Sicuramente meglio di quanto fatto nel momento in cui è riuscito a sbucare in solitaria all’altezza del secondo palo a difesa praticamente schierata.

Nella ripresa, al di là di qualche tentativo dalla distanza, gli amaranto hanno dato l’idea di avere meno birra rispetto agli avversari. Incessante il pressing neroverde nella ripresa, con un Folorunsho in grande spolvero dal punto di vista atletico.

Il Pordenone aveva comunque fatto troppo poco per meritare la vittoria e l’altro episodio che è valso il pari amaranto (assist di Bellomo e zampata di Galabinov, nell’assalto finale) è il giusto coronamento di una gara  dove nessuno meritava di vincere.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News