Resta in contatto

Approfondimenti

Verso Reggina-Parma, Aglietti: “Dovremo essere attenti, ma anche loro dovranno limitarci”

Alla vigilia della sfida contro il Parma il tecnico chiarisce le condizioni del gruppo

Consueta conferenza pregara per mister Aglietti che fa il punto della situazione in vista della sfida contro il Parma in programma domenica alle 16.15 all’Oreste Granillo.

“Stiamo bene, la squadra si è allenata bene. La gara sarà difficile e noi non dobbiamo farci condizionare dal loro momento no. Hanno valori importanti e per fare risultato dobbiamo fare una grande prestazione e dare continuità alla gara di Vicenza. Dovremo stare attenti a non concedere spazio alle loro ripartenze perché hanno gente veloce e pericolosa in avanti. Ho chiesto alla squadra di fare meno errori possibili, di girare la palla con pazienza e non avere fretta, non dobbiamo perdere palla”.  

A proposito del momento non proprio positivo degli avversari “Gli va dato tempo, è una squadra nuova. La B non è facile.  Hanno esterni giovani, forti E di grande avvenire. Dovremo essere attenti, ma anche loro dovranno limitarci. Perché se penseranno solo alla fase offensiva potranno andare in difficoltà. Domani sarà una partita bella ma anche molto tattica”.

Situazione indisponibili “Sono ancora fuori Adjapong e Regini, Gavioli è solo a mezzo servizio. Tutti disponibili gli altri. La squadra risponde bene al lavoro che facciamo in settimana”.

Su Menez “A Menez chiedo maggiore continuità. È vero che è stato molto fermo e quindi ha bisogno di tempo e minutaggio. Oltre al grande giocatore che è deve mostrare un pizzico di motivazione e di cattiveria in più. Si accende a sprazzi, e quando lo fa si vedono le due qualità. Deve trovare continuità e rimanere acceso più spesso”.

Infine, la spinta del pubblico di casa “Domani ci sarà anche un grande pubblico che per noi sarà una spinta. Non la viviamo come una pressione, chiunque vorrebbe sempre avere un pubblico come quello di Reggio a seguire la squadra. Nessuna pressione, solo uno stimolo in più. Si percepisce il feeling tra squadra, società e tifosi. È tutto molto bello e non può farci piacere”.

 

 

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti