Resta in contatto

Approfondimenti

Reggina, la rivelazione di Aglietti a fine partita: a metà tra il reale e il metafisico

La vittoria di Perugia lascia in eredità la pesante assenza di Crisetig per la sfida contro il Cittadella

Alfredo Aglietti non parla mai  a caso.  A fine gara gli è stato prospettato il fatto che Lorenzo Crisetig, diffidato e ammonito, avrebbe saltato la sfida con il Cittadella.  Un problema non da poco se si considera che il centrocampista è un interprete unico tra i calciatori della Reggina per la sua capacità di distribuire il gioco e soprattutto per la qualità del suo sinistro.

Aglietti ha fatto capire che, considerate le tre gare in una settimana, stava già pensando di farlo riposare.  Probabilmente è anche vero, considerato che il calciatore fino ad ora aveva praticamente giocato sempre.  DI sicuro c’è anche un messaggio chiaro rispetto alla squadra che l’assenza di una potenziale bussola in campo non è un imprevisto, ma una circostanza che il gruppo è in grado di affrontare nel migliore dei modi.

Non si avrà la controprova rispetto al fatto che Aglietti stesse davvero pensando al suo metronomo in occasione della sfida con il Cittadella,  ma è abbastanza chiaro che prima o poi la squalifica sarebbe arrivata e scontarla in un periodo in cui si gioca tanto può essere il minore dei mali possibili.

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti