Resta in contatto

Approfondimenti

Reggina, nuova prova di reazione

Al Granillo arriva l’Ascoli, un osso duro

Alfredo Aglietti, che la B la conosce meglio di chiunque altro, ha specificato che la B è un campionato molto “psicologico”.  Parole che lasciavano intendere come a fare la differenza sia la capacità di una squadra di uscire dai momenti di difficoltà.

La Reggina  è innegabilmente in una fase non troppo positiva dettata da tre sconfitte nelle ultime quattro giornate e prolungare l’astinenza da vittoria potrebbe contribuire a far diventare il momento negativo in crisi vera.

L’opportunità di invertire la rotta, avendo limitato i danni, esiste, ma passa per un buon risultato contro l’Ascoli. Una squadra che ha qualità individuale e rispecchia fedelmente il carattere del suo allenatore.

L’avversario è di quelli tosti, ma il banco di prova è di quelli adeguati a dimostrare di che pasta si è fatti. Dopo aver fallito a Benevento la prova del riscatto dopo il ko contro la Cremonese, gli amaranto hanno una nuova occasione.

Servirà ritrovare solidità difensiva, organizzazione nel tenere corti i reparti e soprattutto capacità di far gol.   Riacquisire queste caratteristiche sarà sicuramente una buona base su cui provare ad andare a caccia di un risultato che permetterebbe di mettere alle spalle i brutti pensieri.

 

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti