Resta in contatto

Approfondimenti

Reggina, se non segna Galabinov non si vince

Il periodo di sterilità offensiva dell’attaccante bulgaro coincide con la crisi di risultati amaranto

Il rendimento di Andrej Galabinov è direttamente proporzionale ai risultati della Reggina. Da quando l’attaccante bulgaro non segna più la squadra amaranto fatica ad andare in gol e, di conseguenza, a portare a casa punti.

L’ultimo gol dell’ex Spezia risale alla trasferta del Curi contro il Perugia (0-2), ossia a cinque gare fa. Sarà un caso ma nelle 5 gare successive al successo in terra umbra sono arrivate ben 4 sconfitte ed un solo successo di misura in casa del Cosenza (firmato Montalto).

Pura coincidenza? Difficile da credere. Galabinov è l’uomo in più dell’attacco di Aglietti, l’uomo capace di spostare gli equilibri e fare la differenza, di trascinare un’intera squadra e di attirare su di sé l’attenzione della retroguardia avversaria.

Il suo calo fisico, e anche fisiologico dopo un avvio importante, si sta facendo sentire e non poco. Adriano Montalto sta mettendo una pezza con gol pesanti e anche decisivi (vedi Cosenza), ma in questo momento non basta.

Alla Reggina serve il miglior Galabinov.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti