Resta in contatto

Approfondimenti

Reggina, 18 positivi al Covid sono calciatori, De Lillo: “Col Brescia non si può giocare”

Il general manager amaranto ha parlato chiaro

Sono venti i positivi nel gruppo squadra della Reggina.   Diciotto sono calciatori e due fanno parte dello staff.  I numeri provengono direttamente da Fabio De Lillo, general manager del club amaranto intervenuto ai microfoni della tv ufficiale del club.

“Ci siamo allenati solo in dieci” ha spiegato il dirigente, evidenziando come tutti i tesserati stiano bene e ad oggi sono impossibilitati ad allenarsi unicamente dalla positività come il protocollo prevede.

Tutti i calciatori amaranto sono vaccinati e sono praticamente asintomatici.  Ad oggi, però, è difficile  immaginare che per la partita contro il Brescia si possa trovare una condizione accettabile dopo tanti giorni di stop.

La Reggina, tra l’altro, aveva votato contro lo slittamento di tutto il campionato a dicembre, alla luce del fatto che poi come accaduto potessero presentarsi altre situazioni problematiche come quelle accadute proprio al club amaranto.

“Sarei propenso – ha spiegato  De Lillo –  nella linea di spostare le partite che non si possono giocare. Noi non possiamo giocare contro il Brescia, con diciotto postivi che non si stanno allenando. Vedremo che linea terrà l’assemblea di Lega, se si continuerà ad utilizzare il metodo di far slittare il campionato.  Ci sarà una nuova assemblea dopo l’Epifania”.

La Reggina punta, dunque, a non giocare il 15 e sarebbe difficile pensarla diversamente ai fini della regolarità del torneo.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti