Resta in contatto

Approfondimenti

La Reggina saluta il Granillo, dove si annida una parte dei rimpianti

Quella con il Como sarà l’ultima gara stagionale tra le mura amiche

La Reggina 2021-2022 si congeda dal suo impianto. Quella di sabato alle 15 contro il Como sarà, infatti, l’ultima gara tra le mura amiche del campionato. È stato un anno che è stato contrassegnato dal ritorno del pubblico e sugli spalti. Pur senza toccare picchi particolari in relazione alla propria storia, Reggio Calabria ha sempre risposto e si tenuta ai vertici delle classifiche di presenze.  Soprattutto se relazionati ai trend nazionali.

Si dice spesso che il rimpianto della Reggina sia stata quella fase da 4 punti in undici partite, ma l’altro dato che pesa sono le sette sconfitte casalinghe. Davvero tante, per uno stadio come quello amaranto.  A Reggio sono passate Alessandria, Perugia, Cittadella, Ascoli, Benevento, Brescia e Cremonese  e in diverse occasioni c’erano le condizioni per poter fare di più, potendo beneficiare della spinta del pubblico.

Alcune erano avversari alla portata, sebbene la squadra nel girone di ritorno abbia dimostrato di poter battere anche Lecce e Pisa.  Le squadre che stanno in alto, ad esempio, hanno costruito le loro fortune proprio sugli imianti di casa. Lecce, Cremonese e Pisa ne hanno persa solo una tra le mura amiche. Si assestano a due Monza e Frosinone.

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti