Resta in contatto

Approfondimenti

Reggina, De Lillo: “I debiti non superano il valore della società, la nuova proprietà troverà la rateizzazione fatta”

Il general manager amaranto ha parlato

Interessante intervista di Fabio de Lillo alla Gazzetta dello Sport. Il general manager amaranto ha confermato che il club è rimasto fuori dalle vicende giudiziarie e ha dato indicazioni importanti. «La scadenza del 16 maggio – ha spiegato –  è stata rispettata, l’ho sottoscritta io, con la supervisione dell’avvocato Perna. Siamo in continuo confronto”.

Per la cessione sarà necessario che sia approvato il bilancio. Questo significa che a quel punto si conoscerà la mole debitoria, quale sarà la ricapitalizzazione da fare per l’iscrizione (anche per l’indice di liquidità). Situazioni che sono ben chiare a chi vuole acquistare.

“In ogni caso – ha precisato –  il bilancio non presenta sorprese, i numeri sono quelli lì, i debiti non superano l’intero valore della società, all’incirca dai 10 ai 20 milioni la quotazione di un club della cadetteria. A proposito di ciò, la Reggina rimane una società importante, è allettante considerando i tifosi, il centro sportivo, la categoria, la serie B che è stata conservata. Inoltre, la nuova proprietà troverà sistemata la parte relativa alla rateizzazione del debito con l’Erario. L’iscrizione, tuttavia, toccherà ai nuovi acquirenti”.

Altro dato importante: alcune stime parlano del fatto che il debito della Reggina è per il 70% con l’Erario. Trovare la mole debitoria rateizzata toglie un bel peso da a  subentrerà. Dopo la compilazione del bilancio, dunque si potranno fare dei passi concreti.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti