Resta in contatto

Approfondimenti

Reggina: due settimane fa tutti avrebbero messo una firma per essere a questo punto

Cresce la fiducia attorno alla possibilità di cessione del club

Non è finita. La Reggina non è ancora uscita dal tunnel e affinché lo possa fare ufficialmente ci sarà ancora della strada da fare. L’auspicio è che il tempo sia sufficiente per compiere tutto il percorso. Il dato di fatto è che, però, da quando il terremoto che si è abbattuto sul club con i problemi del presidente Gallo, di passi in avanti se ne sono fatti.

Ad un certo punto sembrava che solo l’Inferno potesse aprirsi davanti alla Reggina,  ma adesso ci sono tanti punti che autorizzano un cauto ottimismo. A partire dal fatto che ci sia unità d’intenti nel traghettare il club verso un passaggio di proprietà verso un fondo straniero.  La prospettiva conferma che la massa debitoria del club amaranto non era poi così elevata per quelli che sono gli standard della B e le potenzialità di una piazza come Reggio.

Qualcosa in poco più di due settimane si è mosso, adesso però  è necessario attendere per capire come si evolveranno le cose. E soprattutto sperare. Quindici giorni fa anche solo ipotizzare di avere una soluzione sarebbe stata vista come un qualcosa da augurarsi al massimo delle proprie possibilità.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti