Resta in contatto

Approfondimenti

Reggina: non ci sono più dubbi, qualcuno è pronto a rilanciare il club amaranto

L’ultima partita è quella contro il tempo e la burocrazia, non è ancora finita

Sono state settimane difficili. Quelle in cui c’era quasi pressione psicologica che il monte debitorio del club amaranto fosse tale da scoraggiare qualsiasi acquirente. Soprattutto da fonti non reggine, sembrava che fosse una follia provare a salvare il club amaranto. Basta usare un po’ di logica per sapere che l’unica criticità era il tempo e quella è rimasta.

Le valutazioni in queste settimane sono state approfondite e con tempi dilatati avrebbero evitato che si potesse arrivare sul filo di lana. Invece quando manca poco più di una settimana per la chiusura dei termini per iscriversi al campionato di Serie B bisogna correre.  Il potenziale acquirente, per il quale sembra esserci un nome noto, attende la risposta dal Tribunale per recarsi dal notaio e acquisire tutte le quote del club.

All’istituzione giudiziaria è stata presentata una corposa documentazione in cui si rivela il piano di rientro pronto, i programmi di investimento e tutte le garanzie necessarie a dimostrare che c’è un progetto serio.

L’auspicio è che questa fase duri al massimo un paio di giorni.  I documenti per l’iscrizione sono già pronti, ma serviranno un paio di giorni ulteriori per ratificare il piano di rientro con l’Agenzia delle Entrate che è già pronto e deve essere sottoscritto con la garanzie di solvibilità di chi potrebbe essere il prossimo proprietario della Reggina. Saranno giorni da vivere in apnea.

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti