Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Reggina: l’importanza della reazione

Prestazione maiuscola contro il Cosenza, ma non era un dato scontato

Reggina-Cosenza è stata una partita che ha confermato l’idea che gli amaranto abbiano valori assoluti superiori rispetto ai silani. Non era automatico che il campo desse prova di questo e non solo per la bellissima imprevedibilità del calcio.

Da una parte c’era, infatti, la squadra di Davide Dionigi, reduce da una vittoria esaltante. Dall’altra c’era quella di Filippo Inzaghi che a Modena aveva conosciuto uno stop che poteva minare alle certezze acquisite fino al momento.

Pur dominando, la Reggina al Braglia aveva perso e c’era il timore che potesse innescarsi un circolo di negatività in grado di dare un impulso sfavorevole al torneo. Gli uomini di Inzaghi hanno invece dimostrato la maturità di sapersi rialzare, prendendo atto che quanto accaduto a Modena era stato solo un incidente di percorso.

Circostanze che segnalano come nel processo di crescita della Reggina siano entrate a pieno titolo anche le componenti  caratteriali. Un motivo in più per guardare al futuro con ottimismo ed ambizione, pur senza avere pressioni particolari.  Come amano spesso dire nell’ambiente amaranto, non è certo la squadra di Inzaghi ad avere l’onere e l’obbligo di vincere il campionato.

Per gli obiettivi dichiarati bisognerà aspettare marzo, nel frattempo quelli a breve termine prevedono di allungare il più possibile questa fase positiva.

 

4 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti