Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Dopo Reggina-Cosenza invasioni di campo, la Curva Sud: “Stop a coro finale se proseguono”

Il comunicato del tifo organizzato dopo le invasioni di campo avvenute a fine partita durante il coro finale

Reggina-Cosenza è stato un grande spettacolo per i colori amaranto. 15.000 anime hanno spinto la squadra di Inzaghi con il solito coinvolgimento, più la spettacolare coreografia di inizio partita.

A fine gara, come per ogni impegno degli amaranto, la squadra è andata sotto la Curva Sud e ha cantato con il cuore del tifo organizzato il solito coro.  In quel momento si è vista gente sui vetri di recinzione e poi fare invasione per andare a caccia di maglie e pantaloncini dei beniamini.

Un eccesso di entusiasmo che rovina un po’ il saluto della squadra al pubblico. E su questo fronte i ragazzi del tifo organizzato hanno voluto veicolare un messaggio affinché ciò non avvenga.

“Quello che si è visto alla fine dell’ultima partita – si legge nel comunicato – giocata in casa non rispecchia per nulla il nostro modo di vivere la curva. L’entusiasmo che si è creato, complice l’enensima partita vinta e il primo posto in classifica, non giustificano tali comportamenti”.

La richiesta è quella di non salire più sui vetri e e non invadere il terreno di gioco. “Confidiamo – si legge ancora – nella maturità di tutti per evitare inconvenienti e spiacevoli laintesi, altrimenti ci viedremo costretti a non ricevere più la squadra sotto il settore e di conseguenza a non cantare il coro finale”.

Ecco il comunicato integrale:

.

 

Lascia un commento
Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News