Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Reggina: primo tempo a secco e svantaggio, mix ancora indigesto

Ancora una volta gli amaranto vanno sotto e non riesco a raddrizzzare la gara

A qualcuno le statistiche applicate al calcio non piacciono. Tuttavia, pur avendo valenza limitata in concreto, possono regalare qualche spunto di riflessione.

Il cammino della squadra di Filippo Inzaghi è stato fino al momento da applausi. Mettendo, però, da parte alcuni numeri che legittimano la consapevolezza che gli amaranto abbiano avuto un buon cammino fino ad ora, se ne possono anche citare altri che aprono il campo a pensieri finalizzati al miglioramento.

La Reggina ha perso tre partite nella stagione 2021-2022. Tutte hanno due caratteristiche comuni: la squadra non ha fatto gol nel primo tempo e, una volta andata in svantaggio, non è più riuscita a raddrizzare la situazione.

Per certi versi può essere un caso, per altri no. La squadra, quando non trova spazi o giocate singole che li aprano per sbloccaer il punteggio, non riesce ad andare ad espugnare le aree di rigore avversarie. Questo potrebbe dipendere dall’assena di punto di riferimento offensivo, che da vantaggio si trasforma in problema.

Non a caso, sia a Terni che a Modena, le migliori occasioni sono arrivate con Santander in campo. A Parma il paraguaiano era fuori per un problema fisico. E, considerato che altre volte capiterà di non riuscire a trovare subito la via del gol o di passare in svantaggio, Inzaghi rifleterà sulla possibilità di proporre qualcosa di nuovo sul fronte della proposta offensiva.

5 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

5 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti