Resta in contatto
Sito appartenente al Network

News

Reggina, Inzaghi non ci sta: “Non si può perdere tirando 27 volte in porta. Arbitraggi? Dobbiamo farci sentire”

Le parole dell’allenatore amaranto dopo la sconfitta casalinga contro il Perugia dell’ex Castori

Filippo Inzaghi, tecnico della Reggina, ha risposto in sala stampa alle domande dei giornalisti dopo il ko casalingo contro il Perugia:

Abbiamo perso una partita come successo a Modena e Parma, tirando 30 volte in porta e subendo 2 tiri. Ci portiamo a casa la personalità e il gioco, con 27 tiri non possiamo fare solo due gol, devi essere più cattivo. Non meritavamo di andare sotto, non possiamo prendere gol simili. Siamo stati ingenui, cresceremo da queste gare. Sapevo che gli alti e bassi potevano essere normali per una squadra nuova e per una società nuova, ci sono tanti motivi di soddisfazione per andare avanti. Il pubblico è stato eccezionale, ha capito gli sforzi della squadra“.

Il tecnico critica l’arbitraggio odierno e quelli delle ultime gare: “Ci sono troppi episodi contrari, su Pierozzi era fallo, su Fabbian c’era mezzo rigore. Siamo giovani e siamo nuovi, dobbiamo farci sentire. E’ stato un arbitraggio che ci ha innervosito molto, un pò dobbiamo alzare le antenne e non vogliamo fare la vittima sacrificale e vogliamo avere ciò che ci spetta“.

Sull’atteggiamento della squadra: “Non siamo scesi molli, abbiamo avuto delle occasioni per colpire. Non abbiamo preso un cross e abbiamo preso tre gol, dobbiamo fare mea culpa e svegliarci al più presto, certi gol non vanno presi“.

Sulla difesa: “Sino a domenica scorsa avevamo la migliore difesa, dobbiamo fare un’analisi più ampia e lavorare“.

Sull’attacco: “Le occasioni avute non sono state frutto della frenesia, ma il loro portiere ha trovato una giornata eccezionale. Continueremo con la nostra filosofia”.

21 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

21 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News