Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Reggina, le prime tre reti al Granillo pesano come un macigno

Cade l’imbattibilità e l’imperforabilità casalinga

Nonostante le recriminazioni e il gran numero di palle-gol prodotte, la Reggina resta con un pugno di mosche in mano dopo la sfida contro il Perugia. La fame o la fortuna, gli episodi o gli errori. Al Granillo passa la squadra di Castori che, da ultima in classifica, riesce a far cadere due tabù che reggevano da inizio campionato.

Il Grifo è la prima squadra a segnare un gol al Granillo in questa stagione. Finora bottino inespugnabile, l’impianto reggino era rimasto inviolato contro SudTirol (4-0), Palermo (3-0), Cittadella (3-0) e Cosenza (3-0).

Nessun gol subito nelle prime 4 gare casalinghe del torneo e tre subiti in un sol colpo da Melchiorri e soci. Dopo 379′ cade, quindi, l’imperforabilità della porta amaranto tra le mura amiche.

Questo primo traguardo centrato dagli umbri ne porta con sè un altro, che la Reggina ha provato con le unghie e con i denti ad impedire. Arriva, infatti, anche la prima sconfitta tra le mura amiche, dopo le tre (Ternana, Modena e Parma) maturate invece lontano da Reggio.

2 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti