Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Cagliari-Reggina, perché sarà una partita diversa

Sabato si gioca contro una delle corazzate del campionato, ma non è l’unico da mettere in rilievo

Salvo sorprese, dopo quasi un mese di squadre che giocano a non far giocare la Reggina sabato a Cagliari gli amaranto potrebbero trovare un avversario interessato ad imporre il proprio gioco. Questo vuol dire che che, salvo sorprese, finirà la fase dei pullman parcheggiati davanti alla porta avversaria di chi mira a speculare su chi, come la squadra di Inzaghi, prova a fare calcio.

Nulla di sbagliato, soprattutto se si rivela più efficace del previsto per effetto di errori e igenuità che gli amaranto hanno commesso nelle ultime partite.

Le buone notizie, però, finiscono qui. Il Cagliari è una corazzata assoluta. Non a caso il tecnico amaranto la considera una delle squadre che, se dovesse esprimersi all’altezza delle prorpie potenzialità , non potrà che andare in Serie A. Questo rende il match molto più difficoltoso degli altri, considerando che si gioca in uno stadio caldo e contro avversari che sono in grado di punirti alla prima distrazione.

Le ultime gare, tra l’altro, hanno spesso visto la Reggina sfidare squadre che quasi non avevano nulla da perdere. Stavolta la pressione sarà quantomeno equidistribuita o forse sarà addirittura superiore per il Cagliari che, fino ad ora, ha reso al di sotto delle aspettative. Tutti elementi che rendono il match assolutamente diverso da quelli visti nell’ultimo periodo.

 

 

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti