Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Adesso la Reggina ha anche carattere, rotta la maledizione del “primo evento”

A lungo la squadra amaranto aveva necessità di colpire per prima per fare risultato

Ad un certo punto sembrava più di una maledizione. La Reggina, se non riusciva a segnare per prima, perdeva. Anche perché la squadra di Inzaghi, fino ad ora, ha pareggiato solo una volta.

Era successo a Terni, era successo a Modena, si era ripetuto a Parma e con il Perugia. Nelle ultime tre partite, però, il trend si è nettamente invertito.  La squadra che non riusciva mai a rimontare una rete subita o a migliorare il risultato dopo aver preso gol sembra aver completato anche questo step di maturazione.

A Cagliari gli amaranto erano andati sotto dopo pochi minuti, il gol di Gagliolo ha permesso di portare a casa un prezioso punto dalla Sardegna. Con il Genoa in casa il gol di Aramu aveva vanificato il vantaggio firmato da Canotto, ma gli amaranto avevano trovato la forza per rimettersi a macinare gioco e prendersi tre punti con il rigore di Hernani.

L’opera, invece, è stata del tutto completata a Venezia. La Reggina, andata sotto, stavolta è riuscita a ribaltare completamente il punteggio, ottenendo una vittoria dopo essere stata in svantaggio. Non era mai successo in questa stagione.

 

6 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

6 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti