Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

Reggina: quando il calendario si fa duro, il professor Hernani sale in cattedra

Il brasiliano dopo un inizio tentennante sembra aver trovato il modo di fare la differenza

In una Reggina che funzionava come un orologio svizzero, ad un certo punto, l’innesto di Hernani sembrava quasi superfluo. Non per Filippo Inzaghi che aveva fortemente voluto il calciatore brasiliano, al punto da convincerlo a non prendere in considerazioni eventuali richieste dalla massima serie.

Ci aveva visto lungo il tecnico amaranto, soprattutto se si considera il fatto che nelle ultime settimane il centrocampista è diventato un fattore determinante nelle partite. Proprio nel momento in cui il calendario aveva alzato il tiro, considerato che proponeva in fila le tre retrocesse dalla Serie A: Cagliari, Genoa e Venezia.

In Sardegna si erano visti i primi scampo del vero Hernani, con un paio di macchie rappresentate dal fallo da cui era scaturito il vantaggio rossoblu e un gol mancato sottoporta. Si vedeva, però, che la condizione stava crescenedo.

E l’impressione è stata confermata dall’ottima prestazione contro il suo ex Genoa, condita da un calcio di rigore trasformato con freddezza e valso tre punti. Fino ad arrivare a Venezia, dove Hernani ha realizzato un altro gol da tre punti. Si può dire, ormai senza ombra di dubbio, che si tratta di un valore aggiunto per la squadra.

 

 

3 Commenti
Subscribe
Notificami
guest

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti