Tifo Reggina
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Reggina, Inzaghi prima della SPAL: “Vogliamo ripartire dalla prova di Ascoli”

Le parole dell’allenatore amaranto alla vigilia della sfida casalinga contro la squadra di De Rossi

Filippo Inzaghi, allenatore della Reggina, è intervenuto  in conferenza stampa alla vigilia della gara contro la SPAL, prima del 2023:

Sapremo solo domani se la pausa ha portato benefici, prima della sosta eravamo un ottime condizioni, ma é anche vero che serviva uno stop per tirare il fiato. La squadra ha ormai assimilato i metodi di lavoro, domani vedremo come andrà, vogliamo ripartire dalla prestazione di Ascoli“.

Il ds ha annunciato che la società non farà spese folli per assicurarsi un nuovo attaccante, inevitabile cercare di recuperare Santander: “Noi dobbiamo cercare di far giocare tutti, Santander ha finalmente risolto tutti i problemi fisici, si sta allenando con continuità, spero sappia sfruttare l’occasione quando gli capita, non ci sono privilegi per nessuno. A prescindere da quello che faremo questo è un gruppo comunque fantastico ed a noi tocca continuare a divertirci“.

Sugli avversari di giornata: “La SPAL ha un potenziale che non rispecchia la classifica che ha, contro il Pisa sono usciti tra gli applausi della loro gente. De Rossi? Non mi sorprende il suo avvento in panchina, ero convinto che potesse fare bene ogni ruolo. La SPAL verrà a Reggio non per speculare“.

Sul mercato sottolinea: “La cosa più bella del gruppo é quella che non c’è mai stato un mugugno, chi ha giocato meno sono stati fantastici. Taibi ha parlato sul mercato, saluto Ravaglia che ha fatto benissimo. Contini é un portiere molto bravo, sono sereno, per me il mercato è come se non ci fosse“.

Sulla sostituzione di Pierozzi: “Cionek é infortunato, non lo abbiamo recuperato. Con Bouah e Loiacono sono in buone mani, sono sereno. In porta giocherà Colombi, da lunedì si metterà a disposizione e poi vedremo“.

Sul rendimento casalingo: “Il fatto che ci manca il successo in casa è solo frutto del caso, sono molto contento delle vittorie fuori casa, la squadra ha sempre dimostrato di esserci“.

Grosso ha parlato che sarà difficile ripetere un girone da 39 punti, Inzaghi sottolinea: “Io penso a raggiungere la quota che mi sono prefissato ad inizio stagione, tutto ciò che di meglio verrà sarà ben accetto. Sognare non costa nulla“.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Giuseppe
Giuseppe
1 anno fa

Egr allenatore non si possono sbagliare queste partite .Per fortuna che i giocatori erano carichi altrimenti perdevano 3 a zero.Per 60 minuti la squadra ha giocato in 10,Ricci è un giocatore di serie C e l’allenatore si ostina a farlo giocare.,Menez che sonnecchiava fatto giocare per 90 minuti. Non parliamo degli altri giocatori frastornati, senza grinta e concretezza .Non si è fatto nulla per riequilibrare gli
assetti del gioco con i cambi immediati e non tardivi. .Peccato , comunque questi sbalzi di prestazione non sono da squadra da vertice

Articoli correlati

La squadra adesso segna con regolarità, ma deve ritrovare ermeticità difensiva...
Bruno Trocini continua ad avere ampia scelta, ma aspetta di ritrovare due calciatori importanti...
L'esterno italo-albanese è il 17esimo giocatore a segno in questo torneo ...

Dal Network

La squadra è ormai ad un livello che le consente di vincere praticamente tutte le...

L’incontro tra Maiello e Zola: una storia di perdono e riconciliazione. In una domenica che...

Nuova formula per la competizione che un tempo metteva di fronte la squadra che vinceva...

Altre notizie

Tifo Reggina