Tifo Reggina
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Reggina: l’11 titolare é un’altra cosa

Non é colpa dei subentrati o di chi gioca meno, sono comunque buoni giocatori, ma i movimenti collettivi di chi ha giocato di più suggeriscono una evidenza ormai chiara 

A Cosenza era giusto che Pippo Inzaghi facesse turno over. Lo imponevano tre partite in una settimana. La gestione dei cambi poteva essere diversa, certo. Il match del San Vito, però, ha confermato anche sensazioni che sono emersi da tempo.

La migliore Reggina é quella che gioca con il centrocampo composto da Hernani, Majer e Fabbian e con l’attacco formato da Canotto, Menez e Rivas. 

Ed é anche vero che si possono vincere partire come quella contro il Modena con altre scelte, ma senza la Reggina dominante vista nel primo tempo di Cittadella.

Un po’ come se nessun altro interprete, anche di buon livello, riuscisse a inserirsi alla perfezione nell’orchestra. É noto che il mercato di gennaio non abbia portato quegli elementi qualitativi che potevamo avere caratteristiche tali da poter essere tasselli di questo mosaico.

Il dato di fatto é che più la Reggina si allontana da quello schieramento, piú fatica. Raramente, tra l’altro, ha potuto schierare quella formazione negli ultimi tempi.

Anche contro il Cosenza la squadra, pur in vantaggio, non aveva fatto una grande impressione. Contro un avversario che solo pochi giorni prima ne aveva presi cinque a Como.

 

 

 

 

 

 

 

 

Subscribe
Notificami
guest

14 Commenti
più nuovi
più vecchi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Ferdinando
Ferdinando
1 anno fa

INDEGNI

Geminiano
Geminiano
1 anno fa

Bravi ragazzi andate in ritiro!

Anna
Anna
1 anno fa

Come commento a caldo dopo aver visto quel supplizio di partita si può dire che Inzaghi è paragonabile a Dio resuscita i morti

Luciano 56
Luciano 56
1 anno fa
Reply to  Anna

Concordo,non parlo mai male degli allenatori,anzi in Italia siamo almeno 40 mil.,scherzavo seguo la Reggina dalla fine degli anni 60,dal lontano Friuli noi del nord in TV,passato una brutta nottata come tanti,da sportivo il Cosenza alme o il pareggio era strameritato,a mente fredda vedo di nuovo Rivas a destra, come giocare in dieci,la difesa da 😱, co.e ho detto spesso la splendida Reggina si è fermata ad Ascoli. Adesso arrivano tre incontri tosti,ho paura che saranno gli stessi risultati dell’andata….Buon pomeriggio Luciano.

Paolo
Paolo
1 anno fa

Egregi giornalisti ma voi giocate la schedina dopo che hanno giocato le partite .se quei due gol non fossero arrivati avreste scritto .una reggina sorniona passa facilmente a Cosenza gestendo la partita .La reggina paga : la società è impelagata in un bordello col tribunale e non ha potuto operare .Sono arrivati confini peggiore di Ravaglia terranova ( gli stanno segnando tutti coloro che in teoria dovrebbe marcare )bondo ( o è scarso o in evidente ritardo di condizione ).strelec ( buono ma acerbo per una squadra che l’ottava per la a ) .la squadra ha perso la propria spina dorsale .1 abbiamo messo in discussione il portiere con più cleen sheet del girone di andata per andare a prendere uno scarto del Napoli che non giocava nella Samp dove non ci sono più giocatori ) gagliolo e Camporese che insieme avevano trovato quel meccanismo da centraloni si è frantumato tra infortuni e sovraccarico ( specie gagliolo a cui nel girone di andata è stato chiesto a 33 anni di cantare e portare la croce ) .A ciò aggiungiamo quanto sopra sul mercato fallimentare e oggi ci troviamo con un Giraudo in meno e tanta spazzatura in più . Malgrado mancassero tanti tasselli regaliamo Menez hernani rivas e canotto chiudendoci a Cosenza al cospetto di una squadra con evidenti limiti di categoria tecnici .Mi spiace ma poi abbiamo allenatore super presuntuoso che ragiona da calciatore e che si è privato di Giraudo ( più forte di liotti ) per mettere 20 minuti con pisa e cs pierozzi a sinistra per bouah a destra e abbiamo preso gol da li .vedo molto masochismo nelle sue scelte tecniche .si fa del male da solo .le azioni sia nel primo tempo rispoli e nel secondo tempo aempre da ripartenza da errore nostro nella loro metacampo .Se un allenatore com 200 panchine tra a e b capisse che il pareggio è meglio di un pugno in un occhio non avrebbe buttato i punti con città Perugia Cosenza parma dove abbiamo preso gol su ripartenza su calcio di angolo e con il solo Mayer ( almeno ora c’è pierozzi più veloce in quel compito da molte partite come avevo suggerito ) nella nostra metacampo .nota bene .si stava 0 a 0 non si rischiava nulla e la migliore occasione la aveva sprecata canotto .almeno sei partite perse erano pareggi che se notate bene mancano nel nostro campionato .giornalista dammi 6 pareggi buttati da uno scellerato superpippo e sono secondo .

Antonio
Antonio
1 anno fa
Reply to  Paolo

Non ho manco finito di leggere….non dico nulla…solo che giraudo più forte di liotti non si può sentire proprio….a contrasto rimbalzava contro ogni avversario (giraudo, ovviamente) forse come esterno di centrocampo è meglio…cmq è patrimonio della società e va bene

Giuseppe
Giuseppe
1 anno fa

Spett redazione non si è mai visto che per vincere una coppa o un campionato sono sufficienti 11 giocatori. I cambi servono e sono necessari per raggiungere i migliori risultati Bisogna però sapere leggere la partita e sapereli fare ruotare e non farsi prendere dalla frenesia e dall’ansia perché si ottiene il risultato opposto come si è verificato nelle ultime gare. È un problema di manico

antonio
antonio
1 anno fa

poi anche sto giornalista “L’11 titolare è un’altra cosa”…. ma abbiamo perso 6 delle ultime 8 partite, ma ti rendi conto?? di sto passo pure con l’11 titolare si va diritti ai playout, altro che “altra cosa”….

antonio
antonio
1 anno fa

ma quale cavolo di turnover!!! tu contro una squadra di moribondi devi giocare con l’11 titolare!! perché ti devi prendere i 3 punti!! PUNTO E BASTA!! non è che i tre punti contro il parma valgano di più di quelli contro il cosenza!! anzi! proprio perché poi giochi contro una squadra forte, prima ti assicuri 3 punti a cosenza, poi si vedrà!! ma quale caxxo di turnover??? ora vai a battere il parma va!

Saverio
Saverio
1 anno fa
Reply to  antonio

Condivido il ragionamento…la presunzione di Inzaghi e proprio questa quella di pensare che le riserve sono come i titolari….Liotti non è Dichiara e Gori non è Menez così come Ciceretti non è Rivas. Bisognava schierare la squadra titolare cercare di imporre la partita e se mai fare i cambi non difensivi perché stavi giocando contro 4 zombi……..ciò detto auguri sinceramente al Cosenza di salvarsi ma credo che dopo Cittadella e ieri il programma triennale con Inzaghi vada rivisto…..se ne hanno il coraggio i dirigenti

Giampy58
Giampy58
1 anno fa
Reply to  Saverio

Passi per i 4 zombi, grazie per gli auguri

antonio
antonio
1 anno fa
Reply to  Giampy58

non ho visto le partite del cosenza e come sono arrivati i pessimi risultati, ma anche ieri, al cospetto di una pessima reggina, dovevate fare qualcosa di più, non fate l’errore di considerarvi “guariti” perché ieri anche una squadra di legapro avrebbe fatto gol ad una squadra tutta rintanata nell’area del proprio portiere….. detto questo, mi auguro vi salviate, la serie B è importante per reggio come per cosenza….il mio pronostico, però è che cosenza, brescia e spal siano già segnate….

Renato co
Renato co
1 anno fa
Reply to  antonio

Sono d’accordo. Ieri se lasciava la stessa formazione vista col Modena si vinceva. Mi chiedo ma è possibile che non ci sia nessuno meglio di Terranova in difesa ? Giusto i tre punti col cosenza valgono lo stesso che con le altre. Ora deve affrontare il Parma con 3 punti in meno. Solo l’allenatore non capisce questo semplice concetto

GIOVANNI
GIOVANNI
1 anno fa
Reply to  antonio

Infatti !! Quello che sostenevo io : vincere a Cs con la migliore squadra e poi anche un pareggio con il Pr non farebbe gridare allo scandalo…..

Articoli correlati

L'esterno italo-albanese è il 17esimo giocatore a segno in questo torneo ...
La formazione amaranto è quasi già sicura del quarto posto...
Il portiere spagnolo gioca titolare da qualche settimana, da quando è stata messa in archivio...

Dal Network

La squadra è ormai ad un livello che le consente di vincere praticamente tutte le...

L’incontro tra Maiello e Zola: una storia di perdono e riconciliazione. In una domenica che...

Nuova formula per la competizione che un tempo metteva di fronte la squadra che vinceva...

Altre notizie

Tifo Reggina